Filarmonica Città di Spilimbergo

La Filarmonica Città di Spilimbergo rinasce il 27 settembre 1995 sull’esempio delle innumerevoli costituzioni e ricostituzioni che hanno caratterizzato la sua storia dal 1897 al 1951, con lo scopo di riunire tutti gli appassionati ed amanti della musica strumentale, sia sinfonica che popolare e di promuovere la conoscenza, lo studio e l’esercizio della musica, organizzando manifestazioni musicali e culturali.

Simbolo di questa rinascita è stata la scelta dei colori sociali: il rosso ed il bianco, colori della città, e lo stemma dell’antica famiglia dei nobili consorti di Spilimbergo come emblema.

Dall’anno 2000 inizia la collaborazione con il musicista e compositore Renato Miani , insegnante di composizione presso il Conservatorio Tomadini di Udine. L’intento è quello di affidare ad uno dei più giovani e noti compositori friulani del nostro tempo un brano che descriva in musica la storia e la vita della città del mosaico. Nasce così “ Spengenberg” , un brano in quattro tempi, eseguito sotto la direzione del m° F. Brusini (direttore della Filarmonica fino al 2006), la sera del 25 novembre 2000 nella chiesa dei Santi Giuseppe e Pantaleone a Spilimbergo.

Cinque anni dopo, la compagine bandistica è di nuovo impegnata nell’esecuzione di un altro componimento dello stesso autore sempre parte del medesimo progetto: questa volta il soggetto è il fiume Tagliamento, Tiliaventum”

La nuova Filarmonica si è caratterizzata così in questi anni anche come associazione culturale ed umanistica, ampliando gli orizzonti della banda tradizionalmente intesa e dedicandosi, con il ruolo di editore, alla promozione di progetti compositivi, affidati a valenti professionisti del mondo musicale. È il caso di “ Concerto d’estate” , composto da Corrado Maria Saglietti per quintetto di ottoni e banda, di “ Fantasie Furlane composto dall’americano Stan Adams per quintetto di ottoni e banda e della rivisitazione de “ La Batarele , scherzo in due quadri composto dal maestro Francesco Favero negli anni Trenta del secolo scorso con testi in lingua friulana, ripresa ed adattata per un moderno organico bandistico. Nel 2008 è stato eseguita “ Cantata Profana per cori misti e banda sempre del compositore udinese R. Miani sotto la guida del m° Simone Comisso, direttore dal 2006 al 2008.

 

Udo Toniato (2011)

La Filarmonica ha partecipato ai seguenti concorsi: il 31 maggio 2003 al Concorso internazionale di Vöcklabruck (A) classificandosi al secondo posto della categoria C; nelle giornate di 16, 17 e 18 aprile 2004 al 1° Concorso nazionale di esecuzione bandistica «Città di Ghedi» ottenendo il primo posto, sempre nella stessa categoria.

Anche la formazione bandistica giovanile nata in seno alla Filarmonica ed alla sua scuola ha ottenuto due importanti primi posti partecipando al IX Concorso nazionale per bande “La Bacchetta d’oro” di Frosinone nei giorni 6-7-8 aprile 2006 e al Concorso regionale di Corno di Rosazzo (Ud) il 13 maggio 2006.

La Filarmonica partecipa inoltre alle rassegne bandistiche provinciali. E’promotrice di eventi di particolare rilievo culturale come la produzione dello spettacolo “ La Buona Novella” di Fabrizio De Andrè rivisitata da David Riondino (voce recitante), ed eseguita per l’apertura della stagione di prosa 2004-2005, a Pordenone presso l’auditorium Concordia.

Nel 2003 l’Associazione cambia denominazione passando da Società Filarmonica «Città di Spilimbergo» ad Istituto Musicale «Guido Alberto Fano» di cui la Filarmonica diventa una delle componenti accanto alla Scuola di Musica e ai Corsi internazionali di perfezionamento musicale per strumenti a fiato, percussioni e direzione di orchestra a fiati che ne arricchiscono l’offerta formativa e culturale grazie al contributo ed alla partecipazione al progetto di professionisti di assoluta chiara fama del mondo musicale internazionale. I Corsi, nati nel 1999, si svolgono con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministro della Gioventù e con il plauso della Presidenza della Repubblica . Con decreto n. 51 del 24 gennaio 2007 l’Istituto Musicale «Guido Alberto Fano» è iscritto al Registro regionale del Friuli Venezia Giulia tra le Associazioni di promozione sociale. Dal 2009 è organismo culturale di interesse regionale riconosciuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

Dal mese di ottobre 2012 è direttore della Filarmonica Città di Spilimbergo il maestro Enrico Cossio.

Gli Auguri del Maestro Ottavio Missoni (2012)